I CAVALIERI DELLA BELLEZZA – Poesia

 

Innocent Gitan

La Poesia
chiama sogno e realtà
a uguali responsabilità:
liberarci dalla prosa
della quotidiana immobilità
inerzia del vivere
dove passano i giorni
e si sprecano le vite
dietro leggi seggi
e compromessi.

I cavalieri della Bellezza
viaggiatori commessi
non vendono né commerciano
della loro vita fan dono
a chi li sappia amare seguire
non per forza capire.

Con indomiti piedi nudi
anarchici in movimento
chiamano il cambiamento
evoluzione non rivoluzione
sviluppando il pensiero come arma
del coraggio e non della paura.

Quella libertà di cui Luna
ci fa incerta la promessa
come fantasia di bambino
innocente zingaro pel mondo
d’affanni e smanie borghesi.

Ribelli affrontano il vizio
e nel bosco aprono la via
all’oblio, non ozio ma eternità.

Con versi come stille
di pioggia in cristalli trasformano
l’arido ambiente
in rêverie concreta
esplorando il silenzio:
Utopia che si fa corpo
con sangue color inchiostro.

E il vento mite fortuna
che aiuta l’audace
e il passo conduce
di chi comprenderlo è capace,
avvolgendone il mito
in pagine d’eterna speranza.

FRENCH VERSION 

*Andrea Giramundo, Mailhac luglio 2017

 

Previous Entries LE RIVE DEL MARE - Poesia Next Entries I MEDIA FRANCESI TRUCCANO LO SCANDALO SULLE MULTINAZIONALI DI COSMESI (05.07.2017)